Lunedì 16 Marzo 2015 15:08
Valuta questo articolo
(0 voti)

Formula 1 - Wolff risponde a Red Bull: "A Gerulasemme c'è il muro del pianto"

Rosberg_Hamilton_Melbourne_PodiumIl capo di Mercedes Motorsport, Toto Wolff, replica così alla Red Bull, dopo le parole del team anglo-austriaco sull'eccessivo strapotere delle frecce d'argento e sulla necessità di cambiare i regolamenti della F1 che stanno "uccidendo lo sport". "A Gerusalemme c'è un muro dove ci si può lamentare, forse dovrebbero andare lì".

Nel primo Gp stagionale a Melbourne la Mercedes ha dominato la corsa dal primo all'ultimo giro chiudendo al primo e secondo posto con Lewis Hamilton e Nico Rosberg mentre la Red Bull ha ottenuto un sesto posto con Daniel Ricciardo.

"Temo che così l'interesse calerà", ha dichiarato Chris Horner, team principal della Red Bull chiedendo alla Fia di correre ai ripari e cambiare le regole. La scuderia di proprietà di Dietrich Mateschitz, dopo aver vinto 4 titoli mondiali di fila tra il 2010 e il 2013 dallo scorso anno con il cambio delle regole non è più stata in grado di competere con la Marcedes e Helmut Marko, advisor di Red Bull Motorsport, ha preso anche in considerazione l'ipotesi di abbandonare il circus della F1: "Esamineremo la situazione di nuovo in estate, come facciamo ogni anno. Controlleremo costi e ricavi. Se dovessimo essere completamente insoddisfatti, prenderemmo in considerazione l'ipotesi di uscire dalla Formula 1".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vai Su