Giovedì 03 Luglio 2014 05:47
Valuta questo articolo
(13 voti)

Red Bull X-Fighters - Pagès re di Madrid col primo Bike Flip della storia dell'FMX

ZZZZvictory
La Marsigliese torna a suonare. Marcia trionfale per il campione in carica Tom Pagès, che per il secondo anno consecutivo conquista Las Ventas e fa sua la terza prova del Red Bull X-Fighters 2014, rivelandosi l'unico capace di fermare il dominio incontrastato del leader Levi Sherwood, vincitore dei primi due round in Messico e Osaka. Un mese di attesa, otto di duro allenamento, ripetere la stessa acrobazia per più di duemila volte al fine di presentarla in modo impeccabile in occasione della prima delle due tappe europee. Più forte della pressione di un pubblico carico di aspettative, il transalpino si ritaglia di diritto un posto tra i migliori del pianeta, realizzando per la prima volta nella storia di questa disciplina il tanto atteso "Bike flip" (che consiste nel far ruotare la moto su se stessa mentre il pilota è in volo).
Pañuelos rojos arriba, 23mila spettatori rigorosamente vestiti di bianco, il tradizionale "chupinazo" ad aprire in stile Sanfermines uno show inaugurato con la presenza degli spagnoli Adam Raga (specialista nel trial), Jonathan Barragán (dieci titoli nazionali), Alfredo Gómez, Marc Coma (vincitore della Dakar 2014), Iván Cervantes (cinque volte campione del mondo in enduro) e del giovanissimo Jorge Prado. Numeri di alta scuola ed un pubblico in visibilio, miscela perfetta per un cocktail esplosivo sin dalla fase di ripescaggio, con lo svizzero Mat Rebeaud abile nello sbarellare la concorrenza di Remi Bizouard, Libor Podmol, Rob Adelberg e David Rinaldo grazie ad un Flair 540º degno di nota. Let's rock, everybody, let's rock. 75 secondi a disposizione di Dany Torres e Levi Sherwood per affermarsi rispettivamente sul giapponese Taka Higashino e sul pilota di casa Maikel Melero mentre, sulle note di Elvis Presley, Clinton Moore e Josh Sheehan si esibiscono nel duello forse più combattuto dei quarti di finale, dove un doppio 'Back flip' da manuale consente all'australiano di aggiudicarsi la manche. Utilizzando la stessa arma (letale) per rispondere in modo egregio al nuovo Rowedova Flip eseguito quasi alla perfezione da Sherwood e polverizzare così anche la supremazia del neozelandese.
In una notte in cui tutti i partecipanti hanno dimostrato un livello altissimo, forse il più alto degli ultimi anni, ad incendiare la Monumental madrileña è stato soprattutto l'inaspettato faccia a faccia, valido per le semifinali, tra il vincitore della scorsa edizione, Tom Pagès, e l'acclamato idolo di casa Dany Torres, la cui tecnica sopraffina niente ha potuto contro l'estro, l'inventiva ed un Bike flip perfettamente compiuto al primo colpo dal francese. Se nel 2013 meravigliò tutti con il suo Body Varial Special Flip, il 29enne torna a colpire dopo un inizio di stagione decisamente in chiaroscuro esibendosi con maestria in Bikeflip, Volt, Special Flip e Flair con Superman incluso per una finale da capogiro che, un anno dopo, gli vale il bis. Varietà, esecuzione, percorso, stile ed energia.
De Madrid al cielo... a coronare una vittoria che, giunti al giro di boa del campionato freestyle più famoso al mondo, riapre invece i giochi per il titolo iridato. Il primo gradino del podio conquistato nella capitale iberica (con un totale di 88.4 punti a fronte degli 86.9 collezionati da Josh Sheehan) proietta infatti il campione di Nantes al terzo posto nella classifica generale (con 145 punti) a 15 lunghezze da Sheehan e a 55 da Sherwood, rendendo ancora più appetibile la trasferta a Monaco di Baviera, in programma il prossimo 19 luglio, dove per la prima volta nella storia dell'FMX l'intero tracciato galleggerà sul lago dell'Olympiapark.
Risultati Red Bull X-Fighters Madrid 2014
1 Thomas Pagès 88.4
2 Josh Sheehan 86.9
3 Levi Sherwood 85.7
4 Dany Torres 84.9
5 Taka Higashino 84.6
6 Maikel Melero 84.2
7 Clinton Moore 83.9
8 Mat Rebeaud 83.6
9 Rob Adelberg 82.8
10 Libor Podmol 82.6
11 Remi Bizouard 81.6
12 David Rinaldo 81
Classifica Red Bull X-Fighters 2014
1 Levi Sherwood  200
2 Josh Sheehan 160
3 Tom Pages  145
4 Dany Torres  130
5 Remi Bizouard A 95
6 Rob Adelberg 90
7 Taka Higashino  70
8 Mat Rebeaud 70
9 Maikel Melero  60
10 Adam Jones  55

Altre Informazioni

  • Fonte Foto: Cristina Botteri

Galleria immagini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vai Su