Sabato 29 Giugno 2013 09:59
Valuta questo articolo
(0 voti)

Moto3 - GP d'Olanda - Ancora Salom! Male gli italiani

Luis_Salom_PortraitLa giornata di oggi atmosfericamente non è delle migliori, ma a livello di gara promette bene, almeno in Moto3.

Nel giorno del "Miracolo Lorenzo" in MotoGP, che ha ottenuto l'ok dai medici e fatto il warm up, la gara è stata vinta da Luis Salom con la seconda e terza piazza occupata da Maverick Viñales e Alex Rins, mentre il migliore dei nostri è Niccolò Antonelli piazzatosi 13°.

START: Pronti via e Guevara si stende dopo poche curve, mentre il pole man Oliveira, perde la testa del gruppo. Antonelli è 10°, Baldassarri 15° e Fenati 24° i migliori degli italiani.

Marquez, Rins e Oliveira, il virtual podio del primo giro, con il duello tra il portoghese e lo spagnolo a farla da padrone.

Intanto Van Leeuwen, wild card di giornata, è costretto al passaggio ai box a causa di una Jump start.

Anche Sissis deve fare mea culpa e a lui tocca cedere una posizione per un sorpasso in regime di bandiere gialle.

E' interessante notare come la Mahindra di Oliveira, stia combattendo contro un esercito di KTM e nonostante tutto sia in grado di tenere testa alla corazzata austriaca.

A 14 giri dal termine la gara vede in testa Rins, seguito da Salom e Marquez, con Oliveira 4° e Viñales 5°, mentre la situazione degli italiani è sempre più drammatica, con Antonelli, migliore di nostri, in 13° posizione, Baldassarri è addirittura 20°.

Passa un giro e Danny Webb cade e rialzandosi si tiene il braccio, facendo ricordare a noi l'incidente di Jorge Lorenzo di Giovedi.

A 8 giri dal termine Antonelli è 13°, mentre Fenati e Baldassarri fanno gara tra di loro il 20° e 21° posizione.

FINALE NON ADATTO AI DEBOLI DI CUORE: Il finale di gara vede una corsa a 5 per la vittoria, con 4 KTM e 1 Mahindra, con Marquez, Rins, Salom, Viñales e Oliveira a combattere.

Rins ha fatto un attacco semi-kamikaze a 5 giri dal termine, rischiando di abbattere oltre a se stesso, anche il compagno di team, Marquez. Nessuno dei due è andato fuorigioco, meglio per lo spettacolo.

Viñales comunque ringrazia e va in fuga, o almeno la tenta. Intanto Iwema è caduto, peccato per lui e per i suoi tifosi. Per Iwema era il Gran Premio di casa.

Nell'ultimo giro il duello è veramente interessante, sembra che Viñales possa farcela, ma Salom e Rins non mollano e alla fine Salom ha trionfato davanti a Viñales, Rins e Oliveira. Ma che duello, non si poteva fare a meno di non goderselo, troppo emozionante. una serie incredibile di sorpassi e controsorpassi, con i piloti tutti in fila indiana, senza possibilità di poter evitare chi ti stava davanti in caso di frenata improvvisa e non prevista.

DOLORI ITALIANI: Ancora una volta i nostri piloti hanno fatto una gara mediocre. Il migliore dei nostri è Antonelli, 13°, mentre Fenati ha fatto un colpo di reni che lo ha portato in 14° piazza. Baldassarri 20°, Tonucci 25°, Bagnaia 26°, Ferrari 27°, a completare il gruppo dei nostri.

Chiudiamo con la Ana Carrasco che ha completato il Gran Premio con la 29° piazza.

Ed ora sotto con la Moto2.

Altre Informazioni

  • Fonte Foto: KTM Factory racing

Articoli correlati

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vai Su