Venerdì 22 Febbraio 2013 11:37
Valuta questo articolo
(0 voti)

Superbike - Phillip Island: Fabrizio diavolo delle prime qualifiche. In primo piano

Lorenzo_Fabrizio_portraitMICHEL, IL DIAVOLO DI PHILLIP ISLAND. Il primo turno di qualifiche del Gp d’Australia sul circuito di Phillip Island ha visto come assoluto protagonista Michel Fabrizio; il pilota romano in sella all’Aprilia RSV4 del Team Red Devils Roma ha chiuso al primo posto con il tempo di 1’31.317, precedendo Eugene Laverty sull’RSV4 ufficiale e confermando il miglior giro ottenuto nelle prove libere.

 

EQUILIBRIO RINNOVATO. In condizioni di meteo favorevoli, temperature ideali e venti di media intensità, il turno è stato caratterizzato dalla stessa estrema competitività ed equilibrio che ci hanno tenuto compagnia per tutta la scorsa stagione; si pensi solo che i primi tredici piloti sono racchiusi in un secondo mentre nella Top 7 troviamo 5 moto di marchi differenti. Mica male come antipasto della prima battaglia.

 

MELANDRI IN FORMA, SYKES ATTARDATO. Terzo posto per la BMW S1000 RR di Marco Melandri che precede Leon Camier (4°) in sella alla Suzuki GSX-R 1000 del Team FIXI Crescent, in cerca di conferme dopo gli ottimi risultati ottenuti nei test invernali, e il compagno di squadra Chaz Davies (5°). Il vicecampione del mondo Tom Sykes con la Kawasaki ZX-10R è solo 7°, dietro Leon Haslam (Pata Honda World Superbike, 6°).

 

DIFFICILE INIZIO PER LA PANIGALE. Inizio in salita per le Ducati 1199 Panigale RS13 del Team Alstare. Nelle prove libere sia Carlos Checa che Ayrton Badovini sono caduti, con lo spagnolo protagonista di un brutto high-side alla curva 5. Per fortuna entrambi i piloti sono scesi in pista nelle qualifiche, con Checa che ha ottenuto il 12° tempo, mentre Badovini ha concluso 16°.

Altre Informazioni

  • Fonte Foto: worldsbk.com

Articoli correlati

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vai Su