Martedì 22 Febbraio 2011 11:18
Valuta questo articolo
(0 voti)

Superbike - Test Phillip Island: Checa concede il bis, Biaggi 6° In primo piano

sbk_Checa_Action_World_Sbk_2010Lo spagnolo Carlos Checa si ripete e così come 24 ore or sono ottiene il miglior tempo assoluto anche nella seconda e conclusiva giornata di test sul circuito di Philip Island, sede del primo appuntamento stagionale in programma domenica. Per l'esperto centauro iberico una conferma di quanto già evidenziato dalla Ducati 1098R del Team Althea che non ha alcuna intenzione di far rimpiangere i fasti ottenuti in passato dal team ufficiale, quest'anno praticamente scomparso per concentrarsi sull'avventura di Valentino Rossi in MotoGp in sella alla moto di Borgo Panigale: "E' stato un test positivo - ha rimarcato Checa al termine dei test - e un tempo sul giro fantastico. Ero un po' preoccupato all'inizio perchè non avevo fatto molte prove e quando sono arrivato qui non ero sicuro di avere abbastanza tempo per lavorare sulla moto. Durante l'inverno ho fatto parecchie gare, tra le quali anche una nel deserto e una di motocross. Tutto questo ha creato in me un po' di confusione. La prova in Portogallo non era stata così positiva a causa del maltempo, così sono arrivato qui senza la fiducia necessaria. Invece siamo stati in grado di crescere molto rapidamente, sin dal primo giorno. Il ritmo della moto su questa pista è buono, mi sento molto affiatato con la squadra e per questo sono stato il migliore".

 

Il tempo finale fatto registrare da Carlos è risultato migliore rispetto al record ufficios della pista che appartiene al francese Regis Laconi. Una prova davvero positiva in casa Ducati poichè in seconda posizione, staccato di oltre mezzo secondo, è giunto il transalpino Guintoli mentre 4° si è collocato il ceco Smrz. Nel mezzo a interrompere il monopolio del marchio italiano si è inserito Jonathan Rea che però all'inizio dell'ultima sessione è stato protagonista di una caduta per la quale è stato trasportato in ospedale per valutare le condizioni del polso sinistro. Ottima 5° posizione per l'esordiente Lascorz che ha saputo precedere Biaggi, 6° a più di un secondo dalla leadership e subito davanti agli altri due italiani Fabrizio e Melandri, autori di due innocui capitomboli nella parte conclusiva dei test. Purtroppo male invece Roberto Rolfo, penultimo in sella alla Kawasaki del Team Pedercini.

 

Questi i tempi dei test:

1   7 Checa C. (ESP) Ducati 1098R 1'30.578 
2  50 Guintoli S. (FRA) Ducati 1098R 1'31.196 
3   4 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 1'31.206 
4  96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 1'31.654 
5  17 Lascorz J. (ESP) Kawasaki ZX-10R 1'31.866 
6   3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1'31.870 
7  84 Fabrizio M. (ITA) Suzuki GSX-R1000 1'32.113 
8  33 Melandri M. (ITA) Yamaha YZF R1 1'32.122 
9  58 Laverty E. (IRL) Yamaha YZF R1 1'32.137 
10  66 Sykes T. (GBR) Kawasaki ZX-10R 1'32.272 
11  41 Haga N. (JPN) Aprilia RSV4 Factory 1'32.299 
12  12 Waters J. (AUS) Suzuki GSX-R1000 1'32.394 
13 111 Xaus R. (ESP) Honda CBR1000RR 1'32.405 
14  91 Haslam L. (GBR) BMW S1000 RR 1'32.413 
15  52 Toseland J. (GBR) BMW S1000 RR 1'32.880 
16  11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 1'32.994 
17  86 Badovini A. (ITA) BMW S1000 RR 1'33.233 
18  67 Staring B. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1'33.398 
19   6 Yanagawa A. (JPN) Kawasaki ZX-10R 1'33.432 
20 121 Berger M. (FRA) Ducati 1098R 1'33.485 
21  44 Rolfo R. (ITA) Kawasaki ZX-10R 1'33.514
23   8 Aitchison M. (AUS) Kawasaki ZX-10R 1'33.721

Altre Informazioni

  • Fonte Foto: WorldSbk

Articoli correlati

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Vai Su